Recensione del libro: Faithful Friends

Non esiste argomento più difficile dell'Olocausto. Milioni di persone sradicate dalle loro case, torturate, sperimentate - orrori di cui è difficile parlare, per non parlare di tutti. Eppure, nel corso degli anni le persone ne hanno scritto, perché non possiamo mai dimenticare. Proprio come l'11 settembre, Pearl Harbor e il Titanic - tutti i diversi tipi di tragedie, ma tutte cose che non possiamo mai dimenticare. Scriviamo su di loro per aiutarci a far fronte, per garantire che la storia non si ripeta, per onorare coloro che hanno perso la vita o semplicemente per registrare la storia.

Spesso, tuttavia, questi scritti si concentrano sul male, sui giudizi negativi formulati e sugli orrori vissuti dalle persone. In parte ciò è dovuto al fatto che come esseri umani sembriamo avere un fascino morboso con queste cose, quindi è commerciabile. È anche il più facile da ricordare per i sopravvissuti - è ciò che sporge nella loro mente. La speranza e l'amore sono così facilmente sepolti sotto le macerie di una vita distrutta.


Anche nei periodi più bui, i nostri animali domestici sono lì per noi.

L'autrice Susan Bulanda, tuttavia, ha scelto di scrivere sull'amore e sulla speranza e su come i bambini durante l'Olocausto hanno mantenuto in vita quei sentimenti in angoli bui con l'aiuto dei loro compagni pelosi. Il suo libro, Amici fedeli: storie di animali domestici sopravvissuti all'Olocausto che li hanno confortati, hanno sofferto al loro fianco e hanno aspettato il loro ritorno, ci dà uno sguardo mai visto prima sulla forza e sul cuore di quelle famiglie ebree e sull'importanza del legame uomo-animale.

Non fraintendetemi, il libro vi lascerà ancora in lacrime, ma almeno alcuni sono felici, poiché le famiglie si riuniscono con i loro fedeli animali domestici e la forza e la fede dei bambini dovrebbero darvi speranza per il nostro futuro.


Basato su resoconti reali di sopravvissuti sul fatto che i bambini durante la guerra, Bulanda intervista le sue storie con la storia che aiuta il lettore a capire cosa stava succedendo in quel momento in modo chiaro e facile da leggere. A differenza di un libro di storia, il passato si anima con la sua abilità narrativa. Certo, ha dovuto abbellire un po 'per far fluire le storie, ma i fatti importanti sono reali.

Il libro non è lungo, 137 pagine più un'introduzione e biografie su ciascuno dei bambini, ora cresciuto. È scritto in un linguaggio di facile comprensione e una formulazione semplice, che ti aiuta a concentrarti sulle storie, che sono il punto.


Grazie al formato di facile lettura, questo libro sarebbe un ottimo modo per gli scolari che imparano a conoscere l'Olocausto. Credo che sia importante mostrare loro il coraggio, i sacrifici, la speranza e l'amore che i bambini e i loro animali domestici hanno mostrato durante la guerra e come non dovresti mai rinunciare alla speranza.

Il libro di Bulanda è disponibile in formato cartaceo, audio e digitale.

Circa l'autore

Kristina N. Lotz, amante degli animali di Tustin, in California, è un addestratore di cani professionista certificato - Knowledge Assessed (CPDT-KA) e lavora come addestratore a tempo pieno. Possiede anche la sua azienda di prodotti per animali domestici personalizzati, A Fairytail House, dove realizza colletti, guinzagli, letti, cuscini e coperte personalizzati e tutto ciò che la tua immaginazione può pensare. Nel suo tempo libero, si allena e compete nella pastorizia, nell'agilità, nell'obbedienza, nella manifestazione e nella conformazione con i suoi cani da pastore delle Shetland.

Vuoi un cane più sano e più felice? Unisciti alla nostra mailing list e doneremo 1 pasto a un cane rifugiato nel bisogno!